Intervista ad Aunia Kahn – Interview with Aunia Kahn


Suter ed Verb

Sutered Verb

Non è per niente facile riuscire in poche righe introdurre l’arte di Aunia Kahn. Artista che ama sfidare le opinioni, autodidatta in continua crescita sia nell’arte pittorica che in quella fotografica.
Benvenuta su Words Social Forum, Aunia!

It’s not easy to succeed in a few lines to introduce the art of Aunia Kahn. Artist who loves to challenge the views, self-taught growing both in painting and in the camera. Welcome Words of Social Forum, Aunia!

Come inizia la storia artistica di Aunia Kahn?

Ero tremendamente creativa, come la maggior parte dei bambini, e la creatività è stata parte integrante dei miei anni di formazione, ma avevo abbandonato l’idea che la creatività potesse diventare una carriera. Inoltre, era un’idea così strana che non mi era neanche passata per la mente quando ho iniziato a pensare a una scelta di carriera. Questo finché non ho ceduto alla malattia che mi ha trascinata su un percorso di totale distruzione di massa, caos e nessuna diagnosi per oltre un decennio, che mi ha riportata all’arte, in modo da trovare un po’ di pace e conforto nel caos della mia vita. È sempre stata una cosa molto personale, ma una volta condivisa pubblicamente e dopo la mia prima mostra ho scoperto che ha aiutato gli altri a sentirsi legati, ha toccato delle vite. È stata una piacevole sorpresa capire come l’arte, anche quella più dark, può unire le persone in un nuovo linguaggio di scoperta del sé. Ho trovato la mia tribù.

As the story begins artistic Aunia Kahn?

I was tremendously creative like most children and creativity was an integral part of my formative years, however I abandoned the idea that creativity could be utilized in a career. Plus, it was such a foreign idea that it was not even a passing thought as I started to think about a career choice. It was not until I succumbed to an illness that took me down a path of total mass destruction, chaos and being undiagnosed with no answers for over a decade that drew me back into art so I could find some peace and solace in the chaos of my life circumstances. It’s always been very personal, yet once I shared it publicly and had my first exhibition I found that it helped others feel connected and touched lives. It was pleasantly surprising to learn about how art, even how really dark art can bring people together in a whole new language of self-discovery. I found my tribe.

Continua a leggere

Annunci