I libri di domani/3 – Intervista a Fara Editore


Come hai cominciato a lavorare nell’editoria?

Ho fatto studi di carattere linguistico che mi hanno messo in contatto con case editrici come traduttore, correttore di bozze ed editor. Con mio fratello grafico, anche lui in contatto con il mondo dell’editoria per la realizzazione di copertine, collane e altro, abbiamo deciso di dar vita a Fara nel 1993.

logofara

Quali sono le difficoltà che incontra oggi una piccola casa editrice?

Principalmente la distribuzione, che per le piccole etichette non funziona, anzi direi che non esiste. Nei primi anni di vita ho cambiato numerosi distributori, la maggior parte dei quali sono falliti e scomparsi, per cui ho perso soldi e centinaia di libri. Da una dozzina di anni ho puntato tutto sulla rete (sito, blog narrabilando e farapoesia, social) e sul far comunità con i miei autori che sono i maggior diffusori dei libri Fara.

L’Italia è un paese che legge poco: quale pensi sia la soluzione migliore per attirare nuovi lettori?

Proporre cose vere, che restano, che non siano il frutto delle mode e curare un linguaggio comunicativo ma non banale, che abbia uno stile.

Molti pensano che basti scrivere un libro e trovare qualcuno che lo stampi e lo distribuisca: ma cosa c’è dietro la pubblicazione di un singolo libro?

Un editore deve sapere selezionare e dire dei no. Di fatto oramai da anni i miei autori sono selezionati attraverso i vari concorsi per narrativa, saggistica e poesia che organizzo: lascio quindi ai giurati (che ovviamente stimo) il compito di valutare i materiali e sanno sempre indicare gli autori più validi e meritevoli.

Pensi che l’autopubblicazione online (offerta ad esempio da Amazon) sia una soluzione ottimale per i giovani autori che vogliono farsi leggere ma non trovano un editore?

Se uno sente l’esigenza di pubblicare può essere una modalità. Si evita però il confronto con chi può valutare la tua opera e magari dirti che forse non vale la pena condividerla con un pubblico… non sempre è obbligatorio pubblicare, ma dico sempre che se un autore sente l’esigenza di farlo vuol dire che lo deve fare.

Se potessi dare un consiglio ad un giovane poeta in cerca di editore, quale sarebbe?

Quello di mettersi in gioco con concorsi che rendono nota la giuria (si può così avere un’idea della competenze dei giudici): è anche un esercizio di umiltà perché può capitare che nessun giudice venga colpito o che chi viene colpito indichi non solo i punti di forza ma anche quelli deboli dell’opera.

Ci sono persone che leggono solo grandi classici o libri molto pubblicizzati: cosa può fare un piccolo editore per attirare l’attenzione del grande pubblico?

Un piccolo editore deve fare di necessità virtù, curare la sua nicchia, i suoi autori, metterli in rete anche fra loro, organizzare eventi e kermesse che portino il pubblico ad avere un contatto diretto con gli autori, come alla prossima kermesse faentina cui potete scoprire di più al link http://narrabilando.blogspot.it/2016/10/umilta-e-letizia-faenza-15-10-2016.html

Ci sono case editrici che chiedono soldi per la pubblicazione, altre ancora chiedono all’autore di acquistare un tot di copie del proprio libro, altre ancora chiedono tutto o niente… tu da che parte stai? Cosa ne pensi?

Io pubblico gratis le opere che vincono i miei concorsi, per gli altri autori (selezionati tramite i concorsi) propongo l’acquisto di copie a prezzo fortemente scontato. Come dicevo autore e piccole editore devono “prendersi” e affidarsi l’uno all’altro.

Cosa ami di più del tuo lavoro?

La possibilità di scoprire universi umani e culturali sempre nuovi e il riuscire a creare ponti fra le persone che non di rado diventano amiche.

Parlaci un po’ della tua casa editrice: quali sono le vostre attività? Cosa pubblicate? Avete qualcosa in programma per il futuro?

Pubblico molta poesia, ma anche racconti e saggi di tipo narrativo. Sarò presente i primi di novembre alla Microeditoria di Chiari (BS) mentre a fine ottobre scadono due importanti concorsi per selezionare nuovi autori: narrabilando e Versi con-giurati che prevedono ciascuno 3 vincitori con pubblicazione gratuita.

http://www.faraeditore.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...