Poesie di Dimitri Ruggeri


Foto D.Ruggeri_WSF

Dimitri Ruggeri (1976, Avezzano) è un poeta e performer membro permanente del World Poetry Movement che ha sede a Medellin (Colombia). Consegue la maturità presso il Liceo G.B. Benedetti di Venezia come allievo della Scuola Navale Militare “F. Morosini” e la laurea presso l’Università “La Sapienza” di Roma. È autore delle raccolte poetiche Parole di grano (2007), Status d’amore (2010), Carnem Levare, il Cammino (2008), Il Marinaio di Saigon (2013, Premio della critica Mioesordio 2014 – Gruppo Editoriale L’Espresso), Soda caustica (2014), del racconto-reportage Chiodi e Getsemani, versus Gerusalemme (2010) e del racconto La fuga (2015). È autore inoltre di diverse videopoesie e di un audiolibro. Ha partecipato a Poetry Slam nazionali, Festival di poesia e ai più importanti Festival Internazionali di videopoesia in Europa. È presente in antologie poetiche e siti web letterari; alcune poesie sono state tradotte lingua spagnola per il Periódico de poesía de la Universidad Nacional Autónoma de México (UNAM). Nel 2006 è stato ospite al programma RAI (Futura) Miss Poesia. È ideatore e curatore progetti culturali sul web. Maggiori informazioni su http://www.dimitriruggeri.com.

***

L’inquisitore

È sconveniente sbirciare
tra le cosce di un putto rampicante
quando al proprio inquisitore
si confida
una squallida tentazione.

Il pene in marmo bianco
crea dipendenza
all’occhio di una monaca in preghiera
che non pone resistenza
infilzata dal rosario
sul virile Sant’Antonio.

“Mi pento e mi dolgo d’aver goduto
perché godendo ho offeso te”
dice da sempre sotto voce
al suo prete confessore.

“La Verità Assoluta
è cannibalizzata dalla psicoanalisi
del mistero”
rimbrotta austero.

Alla fine ammette serio:
“Anche gli angeli
devono scopare,
non ti meravigliare”
e ancora
“le suore
non saranno mai sante
fin quando sgranano
le palle del putto affascinante”.

Per indulgenza le infligge
dieci Ave Maria,
quattro Pater Noster
ma rimanda in decisione
un’apocalittica, inaspettata e
tombale Assoluzione.
Lo saprà
tra oggi e domani.

Dopotutto confessare è un gran bel mestiere.
Meglio di un abulico potere.

***

Tabù

È facile da sé
scolarsi due bottiglie di vino
quando il liquame
è un Rosso Pecorino.

Della terra uvaiola
un Sileno ostinato
s’è accasciato accanto a me:
radioattivo e incazzato.

Tra peli del petto
distratti dal sughero del tappo,
dormiamoci sù.
con pancia all’insù.
La discarica
è tabù.

***

Caro esercente

Il passaggio sotto la ferrovia è da tempo nauseabondo.
Non sono barboni ma sono piccioni
beati tra canti che impestano polmoni.
Una nota, una scoria
si lava la noia
e puzza la mente di camera ardente che attende:
Caro esercente,
spruzzare acqua cristiana
d’estate ha un effetto più acre
se impesta la tua tana.
Le bestemmie da Bar
sono guano molle
del qualunquismo
che dal marciapiede ribolle.
La figa squirta da te
al passaggio dei treni
e gli sbuffi di tram
con la fiumana che prende il tuo caffè.

***

Gasdotto umorale

Un latrato mi spacca le orecchie
nel letto non dormo.

Il ragno si frigge
sul neon intermittente.

la ventola sgrana
l’odiato rumore canino
pronto alla combustione
del mio gasdotto umorale.

Uno.
Scaglierei il televisore
sugli scafisti, terroristi e pedofili armati
assoldati dall’unità cinofila
del Ministero di Grazia e Giustizia della C.I.A.
Due.
Inietterei il tubo catodico
nell’ombelico politico di inutili
bambini africani dal cranio enorme
e li farei partecipare al Grande Fratello
Tre.
Sparerei in fronte ai giudici dei talk show
gridando con feci animali
raccolte a terra
l’inesistenza del Regno dei cieli
e la repressione fallita delle Escort in gravidanza.

Il mio non è un paranoico
fastidio uditivo ma
una crociata religiosa contro
i cani depressi
che gioirebbero
nel vedere, sulla sedia elettrica,
un padrone che non abbaia più.

Annunci

Un pensiero su “Poesie di Dimitri Ruggeri

  1. Pingback: Poesie inedite di Dimitri su Words Social Forum ART’s | Il Blog di DIMITRI, il verseggiatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...