Novità Editoriali: Lettere a D – Alessandro Assiri (Lietocolle 2016)


Alessandro Assiri Lettere a d copertinapiatta

Nota dell’autore

D. (come iniziale di tutti i Destinatari) scandisce il tempo assoluto in una contemporaneità quotidiana, che sembra avere nella pratica delle manie e dei vizi l’unica via d’uscita dal banale.
Un testo imbrattato e sporco come solo può essere una scrittura contami-nata, una narrazione che usa la forma epistolare per rincorrere una se-quenza di atti emotivi che hanno potuto (e saputo) eccedere anche rispetto alle proprie illusioni, ai propri miraggi.
Tutte le volte che mi capita di ripensare a D., sento che – a forza di aspettare – le rivoluzioni accadono sempre senza di noi; forse è per questa ragione che ho provato a fermare “quella” energia vitale, perché non andasse dispersa nell’astratto delle figure che attraversano l’incompiuto del “mio/nostro” tempo comune.

*

Alcuni testi della silloge

A D. Che non butta via niente

facevi una vetrina coi tuoi sogni
soggiornavi nelle tue regioni senza orizzonte
chiamavi ogni cosa come da dietro una parete.
Mi facevano sorridere le tue inutili manovre per rimediare ai disastri
sembravi un bambino che per pulire allargava la macchia
un dito che stuzzicando allarga il buco.
Restavamo sempre lì come fossimo la prima parte di qualcosa da
[completare
restavamo insieme ad aspettare gli anni
così come si aspettano le idee per sempre inconcludenti
per timore di concluderci. Avevamo ancora un nome per ogni
[rivoluzione
stavamo a margine di tutto con quel modo inconsueto che hanno solo
i vecchi di rimanere in disparte
le battaglie perdute in un mazzo di carte.

**

A D. In fuga dal rifugio

interrompi sempre tutto in maniera molto netta
l’esperienza quasi mai ti corrisponde
alla parola inventi sempre differenze che ritieni decisive
non ricordi quasi mai che è il silenzio che ci permette di parlare
che è solo questo vuoto che va lasciato vuoto per potere rimanere
perché se lo dovessimo riempire non saremmo in grado di metterci
[più nulla
che non sia il sudore con cui abbiamo spremuto le nostre idee mai nate.
Se avessimo soltanto saputo trasformare la prepotenza con cui
[affermavamo i
nostri tagli in atto poetico
avremmo avuto almeno una stupenda storia di intervalli
di pause d’aria sospesa.

***

A D. Che conserva i ritagli

conservavi il tuo patrimonio di futuro ancora intatto
e questo di te mi sorreggeva
enumeravi sempre tutto come volessi forzatamente censire
o dimenticare qualcosa per rammaricartene altrove
forse in quel mondo migliore dove per costruire non si debba
prima demolire.
Poi venivo a farmi in te così che quattro fossero le mani a scavare.

****

A D. Che scioglie i nodi

i nostri incontri con la minestra fredda
segnale onnipresente dei tuoi imperdonabili ritardi
meritavi un disprezzo che non ti concedevo
restando per ore a specchiarmi nel piatto
immaginavo i tuoi viaggi di tela e lenzuola
immaginavo ancora che i tuoi no potessero avere un pudore
mi dicevi è tutto banale ho soltanto preso una storia
e l’ho riscritta sempre uguale.
Mi nomini solo posti dove non sarei mai passato a controllare se c’eri
anche perché eri abilissimo a confondere l’oggi con lo ieri.

*****

A D. Che contempla i binari

partivamo da un elenco di scomparsi
e avevamo parole così cariche di servi.
Mi dicevi come gli odori gli spostamenti bisogna meritarli
perché chi scende è sempre un altro da chi torna in superfice
e così facevamo le gare a stare a galla
senza stabilire vantaggi
a riconoscere sirene per non farci irretire dal canto.

******

La silloge verrà presentata oggi pomeriggio alle 18.00 alla libreria Bocù di Verona vicolo samaritana gallera mazzini 1/b qui l’evento su Facebook

https://www.facebook.com/events/633948000085806/

Annunci

2 pensieri su “Novità Editoriali: Lettere a D – Alessandro Assiri (Lietocolle 2016)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...