L’artificialismo erotico di Jindřich Štyrský


082L14122_7KJRS_1

Oggi vi presentiamo, sperando di fare cosa gradita, la forte arte metaforico/onirica di Jindřich Štyrský (1899 – 1942), artista ceco sconosciuto ai più. Štyrský si approcciò, nei primi anni, al cubismo, corrente che abbandonò in favore del surrealismo prima di approcciare al suo stile personale, che aveva una forte componente surrealista e che egli stesso definiva artificialismo.

084L14122_7KJRT_reshot

Štyrský si divideva fra poesia, arte visiva e fotografia, e dedicava ampio spazio ai suoi studi. Pubblicò diversi studi su Sade e Rimbaud, autori che hanno profondamente influenzato il suo modo di vedere le cose e, di conseguenza, la sua arte. A ulteriore conferma che l’arte non è solo un folle peregrinare fra uno stile e l’altro alla ricerca dell’Autenticità assoluta, dell’Originalità vista quasi come il Santo Graal mentre, in realtà, non si fa altro che scopiazzare in giro – ma l’arte è, come spesso amiamo ricordare, un ispirarsi e ispirare, una comunione di idee, un grande bacino comune di visioni e pensieri che non possono essere ad esclusivo vantaggio di chi le mette al mondo, ma di chiunque abbia occhi per vedere, orecchie per ascoltare e un cuore per lasciarsi ispirare.

emilie-comes-to-me-in-my-dream-from-emilie-prichc3a1zc3ad-ke-mne-ve-snu-prague-1933-jindc599ich-c5a1tyrskc3bd-1-_e0

Mischiando sogno ed erotismo in ambienti altamente gotici e surreali, sfociando talvolta nel pornografico più spinto (tanto da ammettere che siamo stati costretti a censurare alcune delle sue immagini), Štyrský era in grado di creare fotografie pittoriche particolarmente grottesche e folli, pregne di una strana poesia spiazzante e dissonante che lascia allibiti e perplessi. Il taglio chirurgico e anatomico sulle foto sembra esaltare la sensualità e la bellezza dei soggetti, isolandoli nei loro atti erotici; in altri la distrugge totalmente, mostrando senza mezze misure la crudezza dell’atto sessuale come pura legge della Natura – e qui si vede la profonda influenza di Sade – ed eliminando ogni artificio gradevole dai suoi lavori, rendendoli schietti e brutali.

emilie-comes-to-me-in-my-dream-from-emilie-prichc3a1zc3ad-ke-mne-ve-snu-prague-1933-jindc599ich-c5a1tyrskc3bd-b_e_e

Di lui e della sua vita si sa veramente poco; ci sono però rimaste le sue opere d’arte visionarie dall’alto contenuto erotico e al tempo stesso angosciante, che valgono più di mille biografie. Vi invitiamo con molto piacere a dare uno sguardo a questo nuovo autore, a cercare di carpire la sua mente dietro le sue opere, a farvi rapire dal suo occhio sadiano verso una nuova, sconosciuta prospettiva del surrealismo.

styrsky2-big

tumblr_m6l2ukTwmY1rwl0c9o1_1280

url

Daniela Montella

Annunci

Un pensiero su “L’artificialismo erotico di Jindřich Štyrský

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...