Sotto l’ombrellone – WSF consiglia… #1


cala-la-sera-sulla-spiaggia-di-san-juan-del-sur

LETTURE

10515058_672476869487373_1068044828_nIL MAESTRO E MARGHERITA

“Ma allora chi sei tu insomma? Sono una parte di quella forza che eternamente vuole il male ed eternamente compie il bene” Goethe – Faust

Il maestro e Margherita (Мастер и Маргарита) di Michail Bulgakov. Un’opera complessa ed affascinate capace di miscelare satira politica e religione, anarchia ed amore. Sullo sfondo degli stagni Patriaršie assistiamo all’incontro che cambierà per sempre la vita di Ivan Nikolaevič Ponyrëv giovane poeta “senza casa” e di tutta la società russa. La storia si snoda su più piani narrativi, dalla Mosca del tempo alla Gerusalemme di Ponzio Pilato. Una moderna “passione” che divampa come un incendio nell’arco di pochi giorni e si spegne in una domenica qualsiasi.

10487709_10203621789456754_849175987_n

NON È VER CHE SIA LA MORTE

“Non è ver che sia la morte”, Giovanni Mosca (1964). Un libro insieme surreale e grottesco dagli elementi fantastici, scritto con grazia e leggerezza e commentato da spezzoni di grandi poesie (lo stesso titolo è un verso di Metastasio). La storia si incentra sulle vicende di un allegro becchino che vuole alleggerire negli uomini l’idea della morte rendendo il suo cimitero un posto allegro e gioviale, e dei suoi concittadini. A cinquant’anni esatti dalla sua pubblicazione il libro è vergognosamente sconosciuto ai più, ma si trova facilmente sulle bancarelle dell’usato e online e io lo consiglio vivamente a tutti. L’ironia che attraversa tutta la storia è incredibilmente godibile e attuale.

oblomov

OBLOMOV

Oblomov di Goncarov : pigri di tutto il mondo, c’è chi può pungolare la vostra coscienza con un ritratto fedele, essenziale e affilato. Sarete certo più attivi dopo la lettura e ricordatevi che l’accidia è un peccato capitale.

10514486_650543031700868_6401135284290175619_nL’ARMATA DEI SONNAMBULI

1794. Parigi ha solo notti senza luna. Marat, Robespierre e Saint- Just sono morti, ma c’è chi giura di averli visti all’ospedale di Bicêtre. Un uomo in maschera si aggira sui tetti: è l’Ammazzaincredibili, eroe dei quartieri popolari, difensore della plebe rivoluzionaria, ieri temuta e oggi umiliata, schiacciata da un nuovo potere. Dicono che sia un italiano. Orde di uomini bizzarri riempiono le strade, scritte enigmatiche compaiono sui muri e una forza invisibile condiziona i destini, in città e nei remoti boschi dell’Alvernia. Qualcuno la chiama «fluido», qualcun altro Volontà. Guarda, figliolo: un giorno tutta questa controrivoluzione sarà tua. Ma è meglio cominciare dall’inizio. Anzi: dal giorno in cui Luigi Capeto incontrò Madama Ghigliottina. Una cavalcata culturale e storica che passa per un apparente romanzo d’appendice un libro semplicemnte da leggere.

759036c200942edc1aa582049e893f6c_w_h_mw650_mh

PAGINE ESOTERICHE

Fernando Pessoa, Pagine esoteriche. Pubblicato da Adelphi nel lontanto 1997 e giunto alla sua ottava edizione nel 2013. Si tratta di un’incredibile raccolta di frammenti dedicati alle discipline esoteriche, mistiche ed iniziatiche compilate dall’inquieto portoghese. Il testo a cura di Silvano Peloso mette in evidenza le spiccate conoscenze esoteriche che arrivarono addirittura a consentirgli un contatto con il noto occultista britannico Aleister Crowley. La raccolta è divisa nei seguenti capitoli: I. La scrittura, il mistero, l’occulto; II. Frammenti di filosofia ermetica: la via iniziatica; III. La tradizione occulta della Gnosi: i Templari, i Rosacroce, la Massoneria; IV. Le profezione di Bandarra: S. Sebastião e il Quinto Impero; V. Astrologia, Cabbala e scienza.

 

VISIONI

10462892_672506739484386_8457987115891285582_nDRIVE di Nicolas Winding Refn

Vincitore del premio alla miglior regia alla 64° edizione del Festival di Cannes. Una moderna rivisitazione del cavaliere della valle solitaria. Un western moderno, una rapina andata male, uno stuntman senza nome, una famiglia in pericolo. Il meccanico e stuntman Ryan Goslin da vita ad un personaggio carismatico e silenzioso, mentre tutti gli altri personaggi si muovono entro una serie di microcosmi all’interno di una Los Angels mai così cupa ed allo stesso tempo pulsante di luci. L’incontro con Irene e suo figlio Benicio, il ritorno dal carcere del marito Standard, Nino e il suo ristorante portano all’apertura di una serie indefinita di strade che narrativamente si aprono per poi richiudersi su se stesse; perché non tutte le vie portano alla redenzione, ma alla naturale conclusione di un ciclo.

ASCOLTI

Ghost+Of+Perdition+R20807681262895890Opeth_-_DamnationOpeth: parlare di loro e del loro prezioso esistere, senza dilungarmi, mi sarebbe difficile…posso consigliare i due lati della loro moneta musicale… Damnation per chi desidera l’ascolto melodico del progressive death metal svedese e per chi desidera la prorompenza di growl e voci pulite Ghost of Perdition e Still Life… Buon Ascolto

Annunci

3 pensieri su “Sotto l’ombrellone – WSF consiglia… #1

  1. Pingback: Sotto l’ombrellone – WSF consiglia… #4 | Words Social Forum

  2. Pingback: Sotto l’ombrellone – WSF consiglia… #5 | Words Social Forum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...