Simona Fedele: di baratri e picchi – l’arte che fiorisce


Simona Fedele è stata una fulminazione.
Quelle cose che non ti spieghi e se ci provi non sai da che parte prendere per spiegarne i motivi.
Mi son trovata perfettamente a mio agio con le sue opere.

simona fedele 3

Quando ti ho incrociato su internet ho subito visto un collegamento visivo ed emotivo che arrivava ben oltre lo schermo, ne passava i confini, ricamava intorno a me un sentire coinvolgente, tu ne si consapevole? Sai che non si riesce a fare a meno di innamorarsi di ciò che fai?

No, non ne sono consapevole, assolutamente (anche se in realtà leggere quanto scrivi mi fa sperare molto positivamente! E di questo ti ringrazio!). Internet e’un mezzo molto potente per acquistare visibilità ma vedere un dipinto dal vero è tutta un’altra cosa; credo che l’emozione vera, se accade, si provi solo in questo modo…

simona fedele 8

Il tuo tratto ha colori ben precisi, il rosso che predomina nella sezione “Stramboloz e Schiribiz” al blu grigi, sono i tuoi colori preferiti? Parlaci del tuo colore, di quello che tieni dentro.

D’acchito rispondo rosso, fina da bambina! De gustibus…In realta amo il nero in tutte le sue declinazioni, possibilmente sporcato di bitume che e’ molto piu’ liquido e trasparente, irrompe meglio tra le crepe, crea ombre senza coprire…
Non so cosa tengo dentro, certe volte mi fa cosi’ orrore intravederlo che rinnego me stessa con determinazione estrema ed estrema pietas.
La mia vita e’ meravigliosa, per tutto cio’ che ho avuto e che ho, figli in primis!!!e catastrofica al contempo; nella mia dicotomia i baratri e i picchi si susseguono come la montagne russe…Insomma, e’ pure uno schifo! Ma questo e’.
Amen e cosi’ sia.

simona fedele 4

Questo sovrapporre -“contaminare” parlacene.

…e graffiare, lacerare, asportare per poi rimettere e sporcare nuovamente, perennemente insoddisfatta.

 
Parlaci dell’art industriel…vedo che ne sei fautrice…

No, uso i social media al posto del gallerista che non ha attitudini a riguardo, ognuno ha il suo ruolo, io dipingo e faccio la mamma!

simona fedele 1simona fedele 2simona fedele 6

E la poesia? Come nasce questo connubio? (ovviamente sono consapevole di essere sono uno degli autori che ha accompagnato le proprie parole alle tue opere)

Adoro la poesia! Adoro chi riesce a scrivere con l’immagine di un mio dipinto nella mente, non riesco a ancora a credere che un mio lavoro scavi cosi’ profondamente, e’ una meraviglia inimmaginabile saperlo!

simona fedele 5simona fedele 7

Annunci

3 pensieri su “Simona Fedele: di baratri e picchi – l’arte che fiorisce

  1. Non è difficile immaginaredi scrivere su questi quadri, perché arriavano diretti come schiaffi, possono entrarci mille pensieri tra quelli che riesco a sentire in alcune immagini lembi di pelle strappati. Si, penso che visti dal vivo debbano essere superbi, perché già così rendono molto

    Rispondi
  2. Fin da quando vidi per la prima volta le opere di Fedele ne rimasi innamorato e folgorato. Ancora oggi, dopo un po’ di tempo riesco ancora ad emozionarmi dinnanzi ai suoi lavori… Mi fa molto piacere sia finalmente approdata qui su WSF…

    Rispondi
  3. Pingback: Giovani Prospettive. Omaggio di parole a Simona Fedele | Words Social Forum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...