Secondamarea&Tiziano Sclavi: quando le arti, incrociandosi, disegnano meraviglie oscure


[…]Musica fanciulla esangue,
Segnato di linea di sangue
Nel cerchio delle labbra sinuose,
Regina de la melodia:
Ma per il vergine capo
Reclino, io poeta notturno
Vegliai le stelle vivide nei pelaghi del cielo,
Io per il tuo dolce mistero
Io per il tuo divenir taciturno.[…]

Dino Campana – La Chimera

secondamareawsf

Come nasce il progetto Secondamarea?

Secondamarea nasce nel 2005 dall’incontro tra Andrea Biscaro, cantautore e scrittore e Ilaria Becchino, cantante e compositrice. In questi anni abbiamo scritto decine di canzoni, pubblicato dischi e concept-album, fatto centinaia di concerti in tutta Italia e all’estero.

Credete nella poesia? E nella poesia che si mescola alle altre arti?

Ci crediamo a tal punto che sin dall’inizio della nostra carriera abbiamo deciso di cantare i poeti. Il nostro primo disco “Chimera” nasce proprio dai versi di un grande poeta, Dino Campana. Amiamo la trasversalità delle arti, il felice connubio tra forme espressive diverse. La nostra musica si sposa spesso con la poesia, la letteratura, l’arte figurativa.

ballatedellanotteoscura-squilibri-wsf

Ballate nella notte oscura, come nasce?

Una decina di anni fa mettemmo in musica “…”, uno splendido testo di canzone tratto da “Il lungo addio”, forse il più bell’albo di Dylan Dog. Inviammo il provino alla Bonelli e dopo pochi giorni ci telefonò Sclavi in persona per complimentarsi: la canzone gli era piaciuta moltissimo. Ci disse anche che uno dei suoi sogni era sempre stato quello di diventare cantautore. “Mi è sempre andata male, però. Tra l’altro sono stonato come una campana!”, fece lui con una timida risata. Tutto finì lì. Ognuno tornò alla propria vita, finché qualche anno fa leggemmo “Il tornado di valle scuropasso”, l’ultimo romanzo di Tiziano. Ed ecco di nuovo due meravigliosi testi di canzone ad arricchire la prosa di Sclavi e a stimolare la nostra fantasia di musicisti. Li mettemmo in musica subito, il risultato ci piacque molto. Fu in quel momento che pensammo: perché non facciamo un intero di disco con i testi di Tiziano? Allora gli telefonammo, lui si mostrò entusiasta all’idea. Ci spedì “Nel buio”, una raccolta di oltre cento testi di ballate, un vero e proprio canzoniere. Iniziammo a lavorare e in breve nacque “Ballate della notte scura”, ma soprattutto nacque una splendida amicizia tra noi. Il provino del disco fu presentato due anni fa in anteprima alla grande mostra di Pavia dedicata a Sclavi “I volti di Tiziano”. La canzone “…” è diventata “Il lungo addio”, il brano che ora potete ascoltare in anteprima sul sito della casa editrice:

http://www.squilibri.it/catalogo/interferenze/item/131-tiziano-sclavi,-secondamarea,-ballate-della-notte-scura.html#

Fan Page Secondamarea: http://www.facebook.com/Secondamarea?fref=ts

Sito Casa Editrice: http://www.squilibri.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...